Sabato, 21 Settembre 2013 09:26

Diritto d'opinione omofoba - di Michela Angelini

Vota questo articolo
(0 Voti)

fonte: https://anguane.noblogs.org/?p=1983


Diritto d'opinione omofoba

di Michela Angelini


Omofobia: Grazie al Carroccio eliminati i contenuti liberticidi. Così titola il quotidiano “la Padania”. Se l’approvazione incassata ieri dalla camera dovesse confermarsi anche in senato, sarebbe sancito il diritto di diffondere idee ed ideali omofobi per quelle organizzazioni ed istituzioni che ritengono l’omofobia un valore. Una bella conquista di libertà per uno degli stati più carenti in fatto di diritti umani.

Il testo, oltre ad aggiungere le aggravanti per chi compie discriminazioni verso omosessuali e transessuali (ma non transgender, parola giudicata “mostro giuridico”) alla legge Mancino, aggiunge quanto segue, valido anche per quei soggetti finora tutelati dalla suddetta norma:

Ai sensi della presente legge, non costituiscono discriminazione, né istigazione alla discriminazione, la libera espressione e manifestazione di convincimenti od opinioni riconducibili al pluralismo delle idee, purché non istighino all’odio o alla violenza, né le condotte conformi al diritto vigente, ovvero assunte all’interno di organizzazioni che svolgono attività di natura politica, sindacale, culturale, sanitaria, di istruzione, ovvero di religione o di culto, relative all’attuazione dei principi e dei valori di rilevanza costituzionale che connotano tali organizzazioni.

In pratica sarà vietato essere omofobi solo ai comuni mortali. In strada sarà perseguibile chi picchia un omosessuale o chi insulta una transessuale ma non in parlamento, ospedale, scuole, durante convegni medici, all’interno di luoghi di culto o durante comizi elettorali. Che gli zingari rubino, che gli immigrati siano la causa della crisi e che i gay non possano formare famiglie saranno “opinioni” che potremmo finalmente ascoltare senza alcuna inibizione da parte di politici, medici, insegnanti, organizzazioni di destra, clero e simpatizzanti cattolici. Finalmente, in forza di legge, questi soggetti potranno esprimere il loro “pluralismo di idee”, ma solo a patto che questo non istighi odio e violenza: non potranno dire, forse, “liberiamo le scuole dai froci, prendiamo a sprangate gli insegnanti gay”, perché le sprangate sono violente, ma potranno benissimo sostenere che “non è sano per il corretto sviluppo del bambino avere insegnanti omosessuali”. Durante campagne elettorali, comizi, omelie e convegni medici e non gli appartenenti a queste “caste al di sopra della legge Macino” potranno allietarci con la loro “libera espressione e manifestazione di convincimenti” basati su omotransfobia, razzismo o nazionalismi e di chissà quanti altri ideali degni solo di uno stato fascista.

Lo stato sta cercando di garantire la libertà d’opinione o ha messo in cantiere la prima legge razziale del ventunesimo secolo?

Non è forse ora di PRETENDERE diritti per tutti i cittadini, compresi omosessuali e transgender? Non è forse ora di sancire che non esiste la famiglia ma esistono le famiglie e che i figli di omosessuali, transgender, immigrati e separati hanno diritto alla stessa dignità riservata ai figli de “la famiglia” e diritto ad uno stato che si impegni ad essere sempre più inclusivo, per garantire a tutti un futuro migliore? Vogliamo PRETENDERE unavanzamento dello stato di diritto per tutti o preferiamo un ritorno ad un regime fascista, dove è l’ideologia del più forte a comandare e a schiacciare i cittadini che non aderiscono al modello imposto?

 

20130423_nozze_gay

 

Approfondimenti:
 
- http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/09/20/omofobia-alla-camera-passa-monstrum/717502/#.UjwsU0l0_Hc.facebook
- http://www.giornalettismo.com/archives/1114483/legge-su-omofobia-voto-montecitorio/
 
 
 by Michela Angelini
Letto 1791 volte

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

© 2016 Antispecismo.Net. All Rights Reserved. Designed By WarpTheme

Please publish modules in offcanvas position.